Concessionario Ministeriale per il tribunale di Vicenza

Cosa vuol dire acquistare prodotti derivanti da procedure giudiziarie e fallimentari

Data di pubblicazione: 24/09/2019

Info sulla sezione MOBILIARE

Quando si acquistano beni derivanti da procedure giudiziarie e concorsuali (fallimenti, concordati preventivi, ecc.) è bene tenere conto di alcuni aspetti importanti.

- I beni vengono venduti con la regola del “visto e piaciuto” senza possibilità di contestazione successivamente all’acquisto (o aggiudicazione): le vendite in oggetto non sono sottoposte alla garanzia per vizi occulti e ne consegue che eventuali mancanze, differenze, difformità, oneri di qualsiasi tipo, anche se occulti e non conoscibili, della cosa venduta, non potranno dar luogo a risarcimenti, indennità o riduzioni di prezzo;
- Nelle vendite giudiziarie e fallimentari non è possibile dare garanzia sulla qualità e sullo stato del prodotto: questo significa che potrebbero essere venduti anche beni non funzionanti o difettati; ove è possibile, è l’interessato eventualmente a dover verificare le caratteristiche del prodotto;
- Per la visione dei beni possono esserci delle barriere/limitazioni derivanti dalla disponibilità del custode dei beni o di altre figure che rientrano nelle procedure;
- Il ritiro del bene acquistato è a carico dell’acquirente/aggiudicatario e deve avvenire entro un determinato numero di giorni dall’acquisto/aggiudicazione del bene; in caso contrario l’Istituto dovrà addebitare le spese di custodia come previsto dalle condizioni di vendita (è possibile chiedere all’Istituto tempistiche diverse in casi particolari).

Per ogni informazione è possibile contattare l’IVG Vicenza:
Ufficio immobiliari: immobiliari@ivgvicenza.it – 0444 953915
Ufficio mobiliari: mobiliari@ivgvicenza.it – 0444 953553